Palazzo Ricci-Armani

Palazzo Ricci-Armani

Risultato dell’accorpamento di più “case torri”, medievali, l’edificio sei-settecentesco presenta una pianta quadrangolare, una corte centrale e l’affaccio sul fiume.
Nel 1664, sul retro della casa, vengono costruite le due grandi logge sulla Magra.
L’elegante facciata, sulla scia del rinnovamento edilizio in atto in quel periodo, viene trasformata nel 1781 come oggi, restaurata, appare.
All’interno, saloni, salotti, salottini affrescati, camere e alcove che mostrano decorazioni prospettiche, a stucco, a “quadrature” secondo lo stile pittorico in voga all’epoca: tra i pittori che vi hanno lavorato da ricordare in special modo il Contestabili per le scene bucoliche, marine e paesaggi.[/vc_column_text][/vc_column]

indietro